Porto di Palermo

Dal porto di Palermo in Sicilia, partono traghetti per la Sardegna.
Acquista il biglietto tramite il nostro portale.

Il porto di Palermo ebbe origine insieme alla città di Palermo, quando alcuni navigatori Fenici scelsero questo luogo proprio per la particolarità dell’insenatura che circondava il territorio e gli diedero il nome di “Pànhormos” (tutto porto).

La forma attuale del porto è la stessa che gli fu data nel 1500, quando per l’aumentare delle attività commerciali navali nell’area, si scelse di ingrandire il porto verso il lato nord dell’insenatura che circonda la città (Borgo Vecchio). Agli inizi del 1900 poi, il porto di Palermo venne collegato tramite un binario diretto alla stazione centrale al fine di velocizzare l’arrivo delle merci al porto.

Dopo i bombardamenti della 2° guerra mondiale fu ricostruito e modernizzato e negli anni successivi si ingrandì fino a raggiungere le dimensioni attuali, tanto da guadagnarsi la definizione di vera e propria “porta per la Sicilia”. Il porto, dal quale partono anche i traghetti per Cagliari in Sardegna, offre ai propri utenti numerose infrastrutture di accoglienza come bar, ristoranti, edicole ed uffici.

Il porto di Palermo può essere raggiunto in auto percorrendo l’autostrada A19 e seguendo all’uscita le indicazioni per il porto.

Se si preferisse viaggiare in treno, bisognerà arrivare alla Stazione Centrale di Palermo e poi in circa 15 minuti raggiungere il porto con i mezzi pubblici o con il taxi.

Chi decidesse infine di arrivare in aereo, potrà raggiungere il porto con il bus o il taxi. Il porto dista circa 40 minuti dall’aeroporto.